• Viale Porta Adige, 5/C, 45100 Rovigo RO
  • Ufficio di Rovigo Tel. 0425.1885519 Ufficio di Padova Tel. 049.8594703

Blog

Antincendio

Quali sono le attività che richiedono l’esame di idoneità presso i Vigili del Fuoco?

Le attività a medio e alto rischio possono avere l’esame di idoneità dai VVF. Ecco il perchè:

ATTIVITÀ A BASSO RISCHIO DI INCENDIO (elenco del D.M. 10/03/98)

  • sono i luoghi di lavoro non compresi nell’allegato I del D.P.R. 151/11 in nessuna categoria A-B-C (ex D.M. 16/02/82 e tab. A e B D.P.R. 689/59);

 

ATTIVITÀ A MEDIO RISCHIO DI INCENDIO (elenco del D.M. 10/03/98)

  1. sono i luoghi di lavoro compresi nell’allegato I del D.P.R. 151/11 categoria A-B (ex D.M. 16/02/82 e tab. A e B D.P.R. 689/59), con esclusione delle attività considerate a rischio elevato;
  2. sono i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all’aperto.

 

Nei seguenti luoghi di lavoro gli addetti antincendio rischio medio devono conseguire l’attestato di idoneità tecnica con esame presso il Comando Provinciale dei VV.F.:

  1. industrie e depositi di cui agli articoli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive modifiche ed integrazioni;
  2. fabbriche e depositi di esplosivi;
  3. centrali termoelettriche;
  4. impianti di estrazione di oli minerali e gas combustibili;
  5. impianti e laboratori nucleari;
  6. depositi al chiuso di materiali combustibili aventi superficie superiore a 10.000 mq;
  7. attività commerciali e/o espositive con superficie aperta al pubblico superiore a 5.000 mq;
  8. aeroporti, infrastrutture ferroviarie e metropolitane;
  9. alberghi con oltre 100 posti letto;
  10. ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani;
  11. scuole di ogni ordine e grado con oltre 300 persone presenti;
  12. uffici con oltre 500 dipendenti;
  13. locali di spettacolo e trattenimento con capienza superiore a 100 posti (es. fiere/ sagre paesane/ manifestazioni di pubblico spettacolo con più di 100 persone);
  14. edifici pregevoli per arte e storia, sottoposti alla vigilanza dello Stato ai sensi del R.D. 7 novembre 1942 n. 1564, adibiti a musei, gallerie, collezioni, biblioteche, archivi, con superficie aperta a pubblico superiore a 1.000 mq;
  15. cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m;
  16. cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi.

 

ATTIVITÀ A ELEVATO RISCHIO DI INCENDIO (elenco del D.M. 10/03/98)

  • sono i luoghi di lavoro compresi nell’allegato I del D.P.R. 151/11 categoria C (ex D.M. 16/02/82 e tab. A e B D.P.R. 689/59);

Nei seguenti luoghi di lavoro gli addetti antincendio rischio elevato devono conseguire l’attestato di idoneità tecnica con esame presso il Comando Provinciale dei VV.F.:

  1. industrie e depositi di cui agli articoli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive modifiche ed integrazioni;
  2. fabbriche e depositi di esplosivi;
  3. centrali termoelettriche;
  4. impianti di estrazione di oli minerali e gas combustibili;
  5. impianti e laboratori nucleari;
  6. depositi al chiuso di materiali combustibili aventi superficie superiore a 20.000 mq;
  7. attività commerciali ed espositive con superficie aperta al pubblico superiore a 10.000 mq;
  8. scali aeroportuali, infrastrutture ferroviarie e metropolitane;
  9. alberghi con oltre 200 posti letto; ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani;
  10. scuole di ogni ordine e grado con oltre 1000 persone presenti;
  11. uffici con oltre 1000 dipendenti;
  12. cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m;
  13. cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi.
Inserito da sviluppo / Posted on 01 Nov
  • Post Comments 0