• Viale Porta Adige, 5/C, 45100 Rovigo RO
  • Ufficio di Rovigo Tel. 0425.1885519 Ufficio di Padova Tel. 049.8594703

Blog

BANDO ISI INCENTIVI INAIL 2017

Bando ISI Inail: aperte le domande per partecipare ai contributi INAIL.
A partire dal 19 aprile 2018 è possibile presentare via telematica la domanda di partecipazione al Bando ISI INAIL, il progetto dedicato alle imprese, che assegna come incentivo finanziamenti a fondo perduto per chi intende eseguire progetti volti a migliorare la sicurezza e la salute dei lavoratori.

CHE COS’E’ IL BANDO ISI INCENTIVI INAIL?

L’avviso pubblico ISI 2017, recante incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro in attuazione dell’art. 11, comma 5, d.lgs n. 81/2008 e successive modificazioni e dell’art. 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è stato pubblicato con Determina del Presidente n. 444 del 04 Dicembre 2017.
L’Avviso pubblico Isi 2017 ha l’obiettivo:
– di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
– di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

QUALI SONO I FONDI A DISPOSIZIONE?

Con l’Avviso pubblico Isi 2017 Inail mette a disposizione Euro 249.406.358,00 suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e secondo le modalità di cui all’Avviso pubblico Isi 2017.
I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.
Il contributo viene erogato in conto capitale e varia in base all’Asse di finanziamento. Nell’Avviso pubblico Isi 2017 sono specificati i parametri e gli importi minimi e massimi finanziabili.

QUALI SONO I SOGGETTI DESTINATARI DEL BANDO?

Imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura, nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di liquidazione volontaria, né sottoposte ad alcuna procedura concorsuale, ed in regola con gli obblighi contributivi di cui al Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).
E’ importante ricordare che al momento della domanda, l’impresa richiedente deve soddisfare, a pena di esclusione, tra gli altri requisiti, quello di non aver ottenuto contributo per uno degli Avvisi pubblici INAIL 2014, 2015, 2016 per gli incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro e, inoltre, di non aver ottenuto provvedimento di ammissione al finanziamento per il Bando FIPIT 2014.

QUALI SONO I PROGETTI FINANZIABILI?

Asse 1: progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
Asse 2: progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;
Asse 3: progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
Asse 4: progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica;
Asse 5: progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

IN CHE MISURA QUESTI PROGETTI POSSONO BENEFICIARE DEL FINANZIAMENTO?

Per i progetti rientranti negli Assi 1, 2 e 3
Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%.
Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.
Il finanziamento massimo erogabile è pari a € 130.000,00 e il finanziamento minimo ammissibile è pari a € 5.000,00.
Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.
Per i progetti rientranti nell’Asse 4
Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%.
Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.
Il finanziamento massimo erogabile è pari a € 50.000,00 e il finanziamento minimo ammissibile è pari a € 2.000,00.
Per i progetti rientranti nell’Asse 5
Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del:
– 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
– 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).
Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a € 60.000,00;
il finanziamento minimo è pari a € 1.000,00.

SCADENZE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.
La procedura per accedere al finanziamento si articola in tre fasi:
1. compilazione della domanda nella sezione “Servizi online” del sito Inail dal 19 aprile 2018 al 31 maggio 2018;
2. inoltro della domanda online nei giorni e orari di apertura dello sportello informatico, click day, che saranno pubblicati sul sito dell’Inail a partire dal 7 giugno 2018;
3. conferma della domanda online da parte delle imprese collocate in posizione utile per accedere al contributo, tramite l’invio della documentazione indicata nell’avviso pubblico per la specifica tipologia di progetto.

SAFETIA S.R.L. – Consulenti Ingegneria e Sicurezza – propone una consulenza completa e dettagliata per poter accedere al finanziamento, con i seguenti costi:

SERVIZI
PUNTO 1)
• istruzione pratica e caricamento sul portale;
•Fattibilità della pratica se l’azienda;
• Click nel giorno stabilito da parte dell’INAIL.
COSTI: € 350,00
AUMENTO del costo iniziale di € 350 ad € 700 se le richieste pervengono dopo il 05/05/2018

Per ogni ulteriore informazione rivolgetevi a SAFETIA S.R.L. Consulenti Ingegneria e Sicurezza, Viale Porta Adige, n. 5/C – 45100 Rovigo (RO), tel. 0425.1885519, fax 0425.1880158, e-mail: clienti@safetia.it, orario apertura uffici: dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:30 alle ore 18:30.

Inserito da safetia / Posted on 12 Apr
  • bando, contributi, domanda, DURC, finanziamenti, fondo, imprese, inail, incentivi, incentivo, infortuni, inquinanti, isi, lavoratori, lavoro, microimprese, miglioramento, partecipazione, progetto, rischio, rumore, salute, sicurezza, telematica
  • Post Comments 0