Consulenza VERIFICA PRIMO IMPIANTO e DICHIARAZIONE DI MESSA IN SERVIZIO per sopralluogo verifica INAIL IMPIANTO IN PRESSIONE

Consulenza e Redazione della PRATICA DI VERIFICA DI PRIMO IMPIANTO e DICHIARAZIONE DI MESSA IN SERVIZIO con presentazione e richiesta di sopralluogo per la verifica INAIL dell’IMPIANTO IN PRESSIONE ai sensi dell’art.4 D.M. 329/04

La redazione della documentazione sarà sviluppata nei punti a seguire come richiesto dal D.M. 329/04 e sarà consegnata al funzionario dell’INAIL territorialmente competente durante il suo sopralluogo presso il sito dove è ubicato l’impianto.

La documentazione consiste nella:

1.  redazione della richiesta di verifica di primo impianto e dichiarazione di messa in servizio dell’impianto;

2.  redazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà;

3.  relazione tecnica descrittiva dell’impianto ai fini della sicurezza durante il suo funzionamento, con l’elenco delle attrezzature e dispositivi in pressione utilizzati;

4.  raccolta delle certificazioni di conformità CE per i dispositivi PED e controllo che siano presenti tutte le caratteristiche di pressione, volume, diametri richiesti dalla normativa, eventuale contatto con i fornitori dei componenti dell’impianto per l’adeguamento delle certificazioni PED;

Saranno necessari tre sopralluoghi da parte del tecnico:

5. uno iniziale presso lo stabilimento dove è ubicato l’impianto in pressione per la visione dell’impianto e dei vari dispositivi di sicurezza;

5. un secondo presso gli uffici dell’INAIL territorialmente competenti dopo la redazione della prima bozza della pratica completa, al fine di controllare la conformità della pratica e la definizione dei costi INAIL;

6. un ultimo sopralluogo presso l’impianto, in affiancamento con il funzionario INAIL, che per concludere la pratica autorizzativa.

Saranno forniti i bollettini ed i costi da pagare all’INAIL per la pratica.


Documenti da fornire: i disegni dello stabilimento e dell’impianti in pressione devono essere forniti in formato elettronico dwg aggiornati allo stato di fatto. Diversamente sarà addebitato il costo del rilievo per l’aggiornamento allo stato di fatto.

Esclusioni: i costi dei bollettini INAIL devono essere pagati dall’utilizzatore dell’impianto a pressione. La fornitura di tutti i dati e dei documenti di certificazione dell’impianto è a cura dell’installatore o dell’utilizzatore dell’impianto.

Codice: praimppre