IMPATTO ACUSTICO AMBIENTALE PRESSO FABBRICATO AZIENDALE

Relazione di IMPATTO ACUSTICO AMBIENTALE relativo ad attività produttiva esistente o a progetto da autorizzarsi (Legge 447/95)

La legge 447 del 26 Ottobre 1995 (Legge quadro sull’inquinamento acustico) all’articolo 8 (Disposizioni in materia di impatto acustico) definisce gli interventi, i progetti e le attività soggetti alla valutazione di impatto acustico e/o del clima acustico esistente.

La documentazione di impatto acustico (DVIA) deve essere presentata presso il Comune e ad Arpa ai sensi dell’art. 8, della L. 447/95 e delle diverse normative regionali. Come previsto al comma 2 del precitato art. 8, i competenti soggetti titolari dei progetti o delle opere predispongono una documentazione di impatto acustico (D.I.A.) relativa alla realizzazione, alla modifica o al potenziamento delle seguenti opere:

  1. aeroporti, aviosuperfici, eliporti;
  2. strade di tipo A (autostrade), B (strade extraurbane principali), C (strade extraurbane secondarie), D (strade urbane di scorrimento), E (strade urbane di quartiere) e F (strade locali), secondo la classificazione di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni;
  3. discoteche;
  4. circoli privati o pubblici esercizi ove sono installati macchinari o impianti rumorosi;
  5. impianti sportivi e ricreativi;
  6. ferrovie ed altri sistemi di trasporto collettivo su rotaia;

Il comma 4, dispone inoltre che le domande per il rilascio del “Permesso di costruire” relativo a nuovi impianti ed infrastrutture adibiti ad attività produttive, sportive e ricreative e a postazioni di servizi commerciali polifunzionali, devono contenere una documentazione di impatto acustico.

L’impatto acustico potrebbe essere definito come l’effetto causato dall’introduzione, in un determinato contesto ambientale caratterizzato dalla presenza di recettori sensibili, di una o più sorgenti di rumore.

La documentazione riguardante la Valutazione previsionale d’impatto acustico (DVPIA) conterrà i seguenti elaborati:

  1. Descrizione dell’ attività
  2. Descrizione dell’ubicazione dell’insediamento e del contesto in cui viene inserito corredata da planimetria in scala adeguata comprendente l’insediamento con indicate le sorgenti sonore significative, la destinazione d’uso degli edifici circostanti, l’individuazione della classe acustica della zona, le sorgenti di rumore rilevanti non di pertinenza dell’insediamento, punti di misura delle rilevazioni fonometriche;
  3. Descrizione delle sorgenti di rumore – caratterizzazione acustica – caratteristiche temporali di funzionamento (periodo diurno notturno, continua discontinua, frequenza di esercizio, la contemporaneità di esercizio delle stesse, ecc);
  4. Indicazione dei livelli di rumore esistenti presso i ricettori, individuati prima dell’attivazione del nuovo insediamento, ottenuti da rilievi fonometrici sia diurni che notturni, specificando parametri di misura, posizione, periodo, durata, ecc);
  5. Indicazione dei livelli di rumore (presunti) ai ricettori dopo l’attivazione delle nuove sorgenti;
  6. Analisi comparativa tra i livelli di rumore ottenuti ai punti precedenti ed i limiti assoluti di emissione, di immissione e differenziali;
  7. Analisi previsionale del livello di potenza sonora all’interno dell’involucro edilizio;
  8. Verifica previsionale delle emissioni attraverso il calcolo del potere fonoisolante del costruendo fabbricato con indicazione di miglioramento nel caso di superamento dei limiti di zona.

Lo svolgimento della consulenza comprenderà i seguenti servizi:

–       rilevazione fonometrica strumentale in situ;

–       stesura di elaborati cartografici;

–       stesura di relazione tecnica;

–       attestazione rilasciata da Tecnico Competente in Acustica.


Documenti da fornire:

–       i disegni dello stabilimento in formato elettronico dwg aggiornati allo stato di fatto su carta;

–       estratto di PRG comunale per le zone oggetto d’intervento

–       estratto di mappa scala 1/1000 – 1/2000

–       planimetrie degli edifici in formato file dwg o pdf

–       zonizzazione acustica comunale

–       livelli di potenza sonora delle macchine da inserire nel nuovo insediamento.

–       Eventuale ulteriore documentazione verrà richiesta successivamente se necessaria

La valutazione di impatto acustico che sarà prodotta è:

DVPIA: documento di valutazione previsionale impatto acustico;

DVIA: documento di valutazione impatto acustico;

DVCC: documento di valutazione di clima acustico.

Codice: impacu